Da sempre Michielotto Autoservizi crede che la qualitá dei servizi vada di pari passo con il rispetto delle normative vigenti in campo di trasporto su gomma di passeggeri, oltre che ad offrire al cliente finale autoveicoli sempre in ordine, efficienti e di ultima generazione.

Riteniamo sia molto importante sensibilizzare ed istruire la clientela riguardo determinate leggi alle quali si vuole attenersi.
Negli ultimi anni molto é cambiato in materia di trasporto persone con autobus, e quindi si vuole riportare alcune tra le leggi piú importanti per quanto riguarda i tempi di quida e di riposo degli autisti.
Tempi di guida e riposo
La durata della guida dei veicoli adibiti al trasporto di cose o persone è desciplinata da: regolamento CE 561/2006 se il trasporto si effettua all´interno della Comunità Europea, Confederazione Svizzera o dello spazio economico europeo che comprende anche Norvegia, Lichetestein ed Islanda accordo AETR se il trasporto interessa altri stati.
Periodo di guida
Il tempo di guida è il tempo che una persona passa alla conduzione di un mezzo. Il periodo di guida giornaliero è la somma dei tempi che il conducente passa effettivamente alla guida del veicolo anche se al di fuori della UE in 24 ore.
Nell´arco delle 24h un conducente non deve superare le 9 ore di guida, elevabili a 10 per due volte la settimana.
Per settimana si deve intendere il periodo che va dalle 00:00 del lunedì fino alle 24:00 della domenica anche se nell´arco di una settimana il conducente può articolare l´attività in qualsiasi momento (esempio dalle 00:00 del martedì fino alle 24:00 del lunedì successivo).
Nell´arco di una settimana cioè di 6 periodi di guida non deve superare le 56 ore di guida.
Interruzioni e soste durante il viaggio
L´attività di guida non può essere continuativa ma si devono prevedere degli adeguati periodi di pausa.
Non si possono mai superare le 4 ore e mezza di guida consecutive.
Dopo questo tempo il conducente dovrà osservare 45 minuti di riposo.
Questa interruzione può essere consecutiva o spezzata da una pausa di 15 minuti più 30 minuti distribuite in 4 ore e mezza di guida (es.: 3 ore di guida 15 minuti riposo 1 ora e mezza di guida 30 minuti di riposo). Durante l´interruzione il conducente non può compiere nessuna incombenza lavorativa.
Riposo giornaliero
Il periodo di riposo regolare prevede 11 ore consecutive o spezzate in due periodi di 9 ore più 3 ore (1 ora bonus) Il periodo di riposo regolare può essere interrotto per esigenze lavorative al massimo due volte per un tempo massimo di 1 ora.
Il periodo di riposo ridotto prevede la riduzione del riposo a 9 ore consentito per tre volte in una settimana cioè tra due riposi settimanali. Le ore in meno dovranno però essere recuperate entro la seconda settimana successiva. Il periodo di riposo ridotto non può mai essere interrotto.
Deroghe
Al conducente è data la possibilità di derogare al rispetto della durata massima alla guida per raggiungere un luogo di sosta appropriato per salvaguardare cose o persone trasportate; tale decisione dovrà tuttavia essere documentata o sui fogli di registrazione del cronotachigrafo analogico o sul retro della stampa del tachigrafo digitale o nel registro di servizio per i conducenti non muniti di dispositivi di controllo.

Contatti

Telefono: (+39)049 8096288
Email: info@michielottoautoservizi.it
Website: www.michielottoautoservizi.it

Via C.Colombo,8 - Peraga di Vigonza (PD)